Anedocte a Coupe-Chou !

La regina di Danimarca, il re di Svezia e le nostre bandiere...

10.2.2021

A metà degli anni 60, Coupe-Chou cominciava già a diventare famoso, e Pierre Brasseur, Brigitte Bardot e Louis de Funès venivano spesso a cenare sotto le travi del XVI secolo.

Tuttavia, i tre registi non erano alla fine della loro sorpresa. Un giorno, il telefono squillò, il che è sempre un buon segno per un ristorante. Era l'ambasciata danese. Dovevano trovare il miglior tavolo per un ospite distinto: la principessa Margrethe, erede al trono. Un tavolo per due coperti, viene a festeggiare il suo fidanzamento "en amoureux" con Henri de Laborde de Monpezat, un francese, futuro principe consorte. La coppia si è effettivamente sposata il 10 giugno 1967.

Una principessa reale su Coupe-Chou , era davvero gloria, e la gloria è come la fortuna, bisogna guadagnarsela! Così i tre registi hanno deciso di fare il colpo grosso. E quando decidono di fare le cose in grande, non lesinano sui mezzi.

Hanno iniziato comprando fiori e arbusti e mettendoli ovunque. Sui tavoli, nei corridoi, davanti alla facciata del ristorante. Era affascinante, ma l'accoglienza doveva essere personalizzata. Così hanno decorato tutte le finestre dell'edificio, dal primo all'ultimo piano... con bandiere danesi. Il ristorante era coperto di bandiere. Non so se era discreto, ma doveva fare impressione!

Poi hanno dovuto completare il tutto. Non si possono fare le cose a metà. Così, mentre eravamo lì, i tre registi hanno steso il tappeto rosso. Ma quando dico che l'hanno srotolato, l'hanno srotolato davvero: un bel tappeto rosso dall'ingresso di Coupe-Chou fino al fondo della strada. 15 metri di tappeto rosso. Se la principessa voleva cenare in privato, lo faceva.

La sera, una Rolls si ferma davanti al tappeto e la coppia scende. La principessa fu, credo, abbastanza toccata dal gesto piuttosto eccessivo dei tre giovani direttori di ristorante. Camminava maestosamente sul tappeto rosso, sorrideva mentre scopriva le bandiere del suo paese e andava a cena con il suo fidanzato. Poi se n'è andata, camminando sul tappeto rosso un'ultima volta, come se tutti i ristoranti del mondo stendessero sistematicamente tappeti rossi per darle il benvenuto. Questa è senza dubbio la maestà.

La serata è stata memorabile e ha avuto una certa risonanza. I giornali ne parlavano, e meglio ancora, Parigi stessa ne parlava. Tanto che quindici giorni dopo, l'ambasciata svedese ha chiamato Coupe-Chou . Una personalità "importante" viene a festeggiare il suo compleanno. Un nuovo campo di battaglia. Il re di Svezia, Gustavo VI, seppe della cena di Margrethe. Non potevamo deluderlo. Quindi, nuovi bouquet, nuovi arbusti, nuove bandiere! E dovevamo trovarle, quelle bandiere svedesi! E abbiamo steso di nuovo il tappeto rosso.

La sera, i tre giovani registi hanno cominciato a guardare fuori. E si fermò, davanti al tappeto, un Due Cavalli. E scendendo, due signore dall'aspetto modesto e dall'abito grigio. Scoprono l'arredamento e iniziano a piangere.

"Grazie mille, ma è troppo! "

Era la segretaria dell'ambasciatore svedese. Era venuta a festeggiare il suo compleanno con sua sorella. E ha passato la serata a ringraziare tutti piangendo. Impossibile, come potete immaginare, dirle la verità. Ha avuto una serata magica, la segretaria dell'ambasciatore svedese. E ogni anno mandava i suoi auguri a Coupe-Chou , e mi sembra che ogni anno il biglietto d'auguri pianga in ricordo di quella festa di compleanno.

Non so se Margrethe dalla Danimarca si ricorda del nostro ristorante, ma sono sicuro che il segretario dell'ambasciatore svedese non l'ha dimenticato.

Un po' più di storia

Altri aneddoti...

Il bollettino del Coupe-Chou

Grazie alla newsletter, possiamo annunciare le novità del ristorante.
Serate ed eventi, nuovi orari, nuovo menù, ricette, nuovi vini, ecc. Non perderti niente! Più di 8000 abbonati!

Mi abbono!
Indirizzo

11 Rue de Lanneau, 75005 PARIGI

Orario
Lunedì
19:00–22:30
Martedì
19:00–22:30
Mercoledì
19:00–22:30
Giovedì
19:00–22:30
Venerdì
19:00–22:30
Sabato
19:00–22:30
Domenica
19:00–22:30
Informazioni

01 46 33 68 69 (Le richieste di prenotazione possono essere fatte solo dal nostro modulo)

Metro

Maubert-Mutualità, linea 10

Parcheggio

Saemes Maubert Collège des Bernardins & Indigo Paris Soufflot-Panthéon

Stazione per biciclette

Stazione Vélib' N°5007 (Écoles-Carmes) 39 rue des Écoles

Mezzi di pagamento

Carte Bleue, Contanti, Eurocard/Mastercard, Visa, American Express, pagamento senza contatto, Apple Pay.
Informiamo i nostri gentili clienti che il ristorante non accetta pagamenti con assegni.Un commerciante può rifiutare un pagamento con assegno informando i suoi clienti di questa restrizione.Grazie per la vostra comprensione.

Tipo di cucina

Cucina francese basata sul 100% di prodotti crudi fatti in casa.

Bevande

Le bevande sono scelte con cura, birre artigianali, vini di qualità e liquori artigianali.

Ambienti

Pasti di lavoro, pasti con amici, eventi speciali e cene romantiche (compleanni e proposte di matrimonio).

Ristorante Le Coupe-Chou
Fabien Azzopardi, Juliette Azzopardi e Sébastien Azzopardi
Capitale : 24.500 € - RCS : Paris B622.055.820 - Siret : 622.055.820.00022 - APE : 553A - TVA intra com. : FR89622055820
Copyright © 2021 Société La Chartière. Le Coupe-Chou Paris. Tutti i diritti riservati.
L'abuso di alcol è pericoloso per la salute, consumare con moderazione.
Le informazioni e le fotografie di questo sito sono date solo a titolo informativo e non contrattuale.
Il menu del ristorante è soggetto a modifiche senza preavviso. Tutti i nostri prezzi sono comprensivi di IVA, servizio incluso.